Per il contenuto principale
BUWOG Vienna

Il pezzo da esposizione

Il principale sviluppatore immobiliare austriaco sta costruendo un palazzo di vetro per sé e per i suoi clienti.

Project
Schulte Elektrotechnik equipaggia la sede centrale di BUWOG a Vienna: il fornitore leader sul mercato immobiliare residenziale austriaco si affida alle soluzioni di elettrificazione EVOline per l’alimentazione elettrica, dati e multimediale.
Architects
Christian Heiss
Products
Square80,FrameDock,U-Dock,Dock
Place
Vienna
Year of implementation
2020
Photography
Larry R.R. Williams

Molti viennesi ricordano ancora il vecchio "Palazzo di vetro" in Rathausstraße. Non particolarmente bello, ma un accattivante edificio in cemento armato degli anni Ottanta. Con una facciata in vetro colorato e rivestito in granito rosa, ha ospitato fino al 2013 l'ex centro di calcolo della città. Rimasto vuoto per anni, l'edificio è stato demolito nel 2017 poiché la conversione di utilizzo non era più redditizia. Tuttavia, non tutto è stato gettato via: Lo studio Stadler Prenn Architekten responsabile del nuovo edificio ha riutilizzato il 90% delle materie prime e dei componenti riciclabili. Il progetto era quindi all’insegna della sostenibilità. Inoltre l'autorità aveva predisposto, per il palazzo per uffici di nuova progettazione, un'architettura che si integrasse nel contesto storico e allo stesso tempo assumesse una posizione contemporanea.

Il risultato è impressionante: recentemente sono stati completati la nuova sede centrale BUWOG e un ipermercato al piano interrato. Oltre alla gestione patrimoniale dei propri immobili, il principale sviluppatore immobiliare austriaco copre l'intera gamma di servizi sul mercato immobiliare con le sue divisioni commerciali Property Sales and Development. È quindi ovvio che il nuovo centro clienti e amministrativo BUWOG diventerà un vero e proprio pezzo da esposizione. Gli architetti di interni dello studio Atelier Heiss hanno progettato ambienti di lavoro per quasi 280 dipendenti su circa 11.000 metri quadrati e sette piani. Le ali adibite ad uffici possono essere utilizzate in modo flessibile come open space o a cubicoli. La nuova facciata in vetro sfrutta al meglio la luce del giorno e gran parte dei posti di lavoro sono così ben illuminati durante il giorno che non necessitano di ulteriore illuminazione elettrica.

Il networking come sfida: il "nuovo palazzo di vetro" è suddiviso in diverse aree di utilizzo – dalla mensa, alle sale per conferenze e formazione, fino al centro visitatori. Le connessioni di alimentazione elettrica, dati e multimediale devono essere disponibili per i dipendenti e gli ospiti in tutte le aree. In questo modo i clienti possono utilizzare dispositivi mobili per ridurre i tempi di attesa nella sala comune, oppure i consulenti possono collegare i propri laptop al proiettore durante le riunioni. Per trovare una soluzione uniforme per le più svariate esigenze di utilizzo, il team di architetti di interni ha optato per le soluzioni flessibili di elettrificazione di Schulte Elektrotechnik.

Nelle zone di consulenza, i consulenti BUWOG sviluppano con i propri clienti concetti per la progettazione di condomini. Come base per la pianificazione digitale, i tavoli da conferenza sono dotati di U-Dock modulari di EVOline. Grazie alla morsettiera individualmente configurabile della soluzione integrata, i consulenti hanno sempre accesso a tutti i moduli elettrici, dati e multimediali necessari. Le singole postazioni di lavoro, invece, sono dotate di Square80. Ciò significa: alimentazione elettrica, caricabatterie e rete sotto un unico coperchio.

Nella sala formazione dell'edificio vengono formati i futuri specialisti del settore. BUWOG punta sulla digitalizzazione e fornisce l'infrastruttura tecnica ideale con le eleganti soluzioni di installazione FrameDock di EVOline: Integrata nelle superfici di lavoro, apre una vasta gamma di moduli prese e dati diversi a portata di mano e quindi l'intera diversità del mondo immobiliare digitale.
 

“Una premessa era quella di sviluppare un concetto di utilizzo sostenibile dell'edificio che permettesse anche future trasformazioni. Ecco perché abbiamo scelto le soluzioni flessibili EVOline. Tuttavia non ci ha convinto solo la funzionalità, ma anche la forma e la robustezza.”

Christian Heiss, Ing. architetto presso Atelier Heiss

Sistemi EVOline® adatti

Square80
EVOline® Square80

Presa, caricatore USB, connessione di rete e stazione di ricarica induttiva a 80 mm.

Più
FrameDock
EVOline® FrameDock

Bassa profondità di installazione, facilità di installazione, montaggio individuale.

Più
U-Dock
EVOline® U-Dock

La solida base per un'alimentazione professionale e la fornitura di dati.

Più
Dock
EVOline® Dock

L'EVOline Dock galleggia sopra la superficie del tavolo, assicurando così tutto lo spazio possibile.

Più

Ulteriori referenze

Vai alla panoramica

Sala riunioni del consiglio distrettuale

Per prendere le giuste decisioni nell'era digitale, Rendsburg si affida ad una fornitura intelligente di energia elettrica e di dati.

Leggi di più

HF Group Hamburg

Come un concetto di spazio "non territoriale" può promuovere la comunicazione.

Leggi di più
Business Village Innenansicht

Business Village

Lavoro mobile su un complesso di circa 1.000 metri quadri di uffici

Leggi di più